E’ la prima domanda che ci sentiamo rivolgere: “Vorrei fare questo tatuaggio. Qual è il prezzo?”.  E’ una domanda corretta, visto che l’investimento richiesto è spesso consistente. Però non sempre viene compreso il vero motivo: perché un tatuaggio dovrebbe costare anche fino a 1.000 €? Cerchiamo di capire come viene determinato il valore economico di un tatuaggio e quali sono gli elementi che influiscono.

Consulenza

Prima di tutto è necessario incontrarsi con l’artista che eseguirà il tatuaggio per valutare insieme tutti i dettagli del progetto. Non solo gli aspetti pratici, come dimensione, colore e posizione, ma anche per comprendere al meglio il desiderio del cliente. Questa fase di consulenza è ovviamente parte del lavoro complessivo che andrà eseguito.

Dimensione

E’ ovvio che quanto più un tatuaggio è grande e tanto maggiore sarà il prezzo. Il monte ore di lavoro è superiore e spesso necessita anche più di una seduta. Tatuare un piccolo simbolo o una mini scritta è sicuramente più veloce che realizzare il ritratto di una tigre o di un leone.

Parte del corpo

Anche questo aspetto spesso viene sottovalutato. La parte del corpo interessata dal lavoro incide molto sul prezzo poiché alcune richiedono maggiore attenzione, delicatezza e cura. Qualche esempio? Le dita della mano, la parte posteriore dell’orecchio, la nuca reagiscono in maniere differente alla micro puntura dell’ago rispetto ad un avambraccio, una spalla o un polso (anche se è sempre molto soggettivo da persona a persona).

Il materiale utilizzato

La tipologia di tatuaggio scelto implica anche l’impiego di materiale differente. Per esempio l’utilizzo di uno o più colori, oppure più aghi di diverse dimensioni. Sono costi che vanno conteggiati e incidono nel determinare il valore.

La costituzione fisica

Un tatuaggio deve essere proporzionato alla parte del corpo su cui verrà eseguito. Pertanto…le dimensioni contano! Tatuare il soggetto prescelto su un avambraccio di donna piuttosto che su quello di un uomo è molto differente, e implicherà di conseguenza più ore e più materiale per eseguirlo.

Manutenzione dello studio

Una delle nostre peculiarità è l’ambiente: il 21ClubTattoo è nato con l’obiettivo di offrire una situazione confortevole, ampia, luminosa, che faccia sentire a proprio agio i propri clienti. E tra questi aspetti c’è anche la pulizia. Uno studio di tatuaggi deve attenersi ad una serie di procedure di pulizia e sanificazione quotidiane previste per legge che non possono essere ignorate.

La responsabilità del tatuatore

Ultimo per ordine ma non per importanza è la grande responsabilità che l’artista ha nei vostri confronti. Quello che andrà a realizzare infatti è un lavoro che rimarrà impresso per sempre sulla vostra pelle. Inoltre  stiamo sempre parlando di un ago! Non sono quindi ammessi sbagli o imprecisioni. La bravura, l’esperienza e la preparazione del tatuatore sono elementi che hanno un valore economico che non può essere ignorato.

Il nostro team ovviamente è a vostra a disposizione per darvi tutte le informazioni e le spiegazioni di cui avete bisogno…quindi non esitate a chiedere!

0 0